Per un rinnovamento immaginista del mondo
 
 
 

QM Logo 

 

 crc alba

 

 Per un rinnovamento immaginista del mondo

Ad Alba due imperdibili appuntamenti per conoscere da vicino il lavoro di grandi artisti.

La Fondazione CRC e il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, proseguendo la collaborazione avviata negli ultimi due anni, portano ad Alba due imperdibili appuntamenti per conoscere da vicino il lavoro di grandi artisti.

Sabato 21 settembre alle ore 12 presso la Chiesa di San Domenico ad ALBA ci sarà l'inaugurazione della mostra Per un rinnovamento immaginista del mondo. Pellizza da Volpedo (Taner Ceylan), Pinot Gallizio (con Constant, Giorgio Gallizio, Asger Jorn, Jan Kotik e Piero Simondo), Mario Merz.

La mostra riflette sulle relazioni tra la produzione artistica di Giuseppe Pellizza da Volpedo (Volpedo, 1868 – 1907), Pinot Gallizio (Alba, 1902 – 1964) e Mario Merz (Milano, 1925 – 2003), sottolineando la presenza di un’estetica della pluralità che ha origine da una riflessione sull’idea di collettività, di rappresentazione sociale, di produzione laboratoriale e di artista libero. Un'occasione per ammirare da vicino le opere provenienti dalle Collezioni del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, della Fondazione CRC e da collezioni private, insieme a materiali dell’Archivio Gallizio di Torino

Contestualmente alla mostra, la Fondazione CRC e il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea organizzano dal 21 al 22 settembre Per un rinnovamento immaginista del mondo. Il Congresso di Alba: 1956-2019, una rievocazione poetica del Congresso d’Alba del 1956 che dalla sala consiliare del Comune di Alba, la Sala “Beppe Fenoglio” e la Scuola Enologica di Alba, si svilupperà lungo le strade e nei vicoli della città con un ricco programma di conferenze, attività, performance e proiezioni. Il programma sarà pubblicato sul sito www.fondazionecrc.it nei prossimi giorni.